• 05 OTT 17
    • 0
    Labbra: proteggere  senza ungere

    Labbra: proteggere senza ungere

    Le labbra sono rivestite da una pelle molto sottile e delicata e in determinate situazioni come freddo, vento, parlare a lungo, leccare o applicare rossetti di frequente diventano aride, screpolate, fissurate e con distacco continuo di squame.

    I disordini delle labbra sono più frequenti nelle donne ,che hanno la pelle labbra molto delicata,  ma interessano anche gli uomini.

    La protezione labbra tradizionale

    Per proteggere le labbra o per far ritornare le labbra normali si utilizza come ormai da tradizione un prodotto denominato BurroCaccao. In principio si trattava infatti di applicare sulle labbra questo burro molto fluido, scorrvole, lucidante e protegente. Il nome Burrocacao è rimasto come sinonimo di balsamo per labbra o stick per labbra.

    In realtà oggi l’industria cosmetica genera una enorme varietà di balsami per labbra che si differenziano per composizione,  fluidità, confezionamento.

    In generale una burrocacao tradizionale contene un burro vegetale (cacao, karitè) insieme a cera d’api in una pasta addensante. Oggi però possono contenere altri ingredienti come vaselina, siliconi, oli essenziali. vitamine, mentolo, filtri solari, coloranti naturali o artificiali  e molto altro.

    Il concetto sbagliato del Burrocacao

    Tempo f asi pensava che per riordinare i disordini delle labbra fosse importante impermeabilizzare le stese dagli agenti esterni quindi applicare burri e cere.

    Questo concetto però non teneva conto che le labbra sono rivestite da pelle e che la pelle ha necessità di respirare cioè di avere scambi con l’ambiente esterno.

    Applicando un Burrocacao tradizionale o moderno si impermeabilizza le pelle delle labbra che in una prima fase si idratano ma che con il tempo vanno in sofferenza per la mancanza di traspirazione e inumidimento eccessivo.

    Il benefico del Burrocacao è quindi transitorio.

     

    La dipendenza da Burrocacao

    La stesura di un Burrocacao sulle labbra da l’impressione immediata di idratazione, morbidezza, riparazione.

    Poichè questi effetti sono dovuti all’azione impermeabilizzante sulla pelle delle labbra e l’impermeabilizzazione crea problemi alla pelle delle labbra quando si sospende l’applicazione ci si accorge che in poco tempo le labbra tornano in disordine.

    Infatti la pelle delle labbra si imbibisce in eccesso d’acqua e si macera causando ancora rapida essiccazione, fissurazione e desquamazione.

    Anche continuando a lungo con le applicazioni di Burrocacao difficilmente si arriva ad una restaurazione della pelle delle labbra.

    Questo spinge i soggetti ad applicare e riapplicare sempre più frequentemente il prodotto sulle labbra.

    Alla fine le labbra sono sempre in disordine e per non sentire fastidi il Burrocacao vien applicato di continuo come in un azione compulsiva.

    Questo comportamento, molto frequente, è denominato dipendenza da Burrocacao.

    E’ lo stesso fenomeno di chi applica burri o creme idratanti con burri sul volto: quando non le applica sente la pelle tirare e deve applicare di nuovo il prodotto in un crescendo che diventa compulsivo. ( dipendenza da cosmetico )

    Il progetto autoidratante per labbra

    I problemi legati all’uso di Burrocacao si  possono superare utilizzando al posto dei burri o cere i cosidetti unguenti autoidratanti.

    Gli unguenti autoidratanti sono composti da polimeri ( grosse molecole) di glicerolo o poligliceroli che hanno forte potere di richiamare l’acqua dagli strati profondi della pelle. Per far si che l’acqua richiamata rimanga sulla pelle e non evapori si mescolano ai poligliceroli una isoparaffina che è in grado di trattenere l’acqua nella pelle rallentandone l’evaporazione. In questo modo si ottiene un balsamo per labbra di consistenza fluida, setoso , non appiccicante e con proprietà altamente idratanti.

    L’unguento autoidratante specifico per labbra  ( LIPLAP ) non causando l’occlusione della pelle e quindi la macerazione è in grado di favorire i processi autoriparativi della pelle delle labbra.

    L’autoidratante per labbra usato  usato come lubrificante

    LIPLAP, che non contiene acqua o preservanti antimicrobici,  può essere impiegato come lubrificante. Si frutta questa proprietà per  lubrificare la labbra vulvari rendendo il rapporto sessuale non traumatico per gli organi sessuali maschili e femminili, evitando fastidi, dolore, irritazioni e rendendo più piacevole l’atto sessuale.

    Leave a reply →