• 27 GIU 16
    • 0

    Acne Giovanile

    Sintesi

    L’acne è un disordine  infiammatorio cronico del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee

    Le fasi di evoluzione dell’acne sono tre, e sono caratterizzate rispettivamente dalla presenza di comedoni (punti neri chiusi e aperti), di papule (elementi infiammati) e di pustole (brufoli col puntino bianco o giallo). Il comedone si sviluppa per ostruzione dello sbocco dei follicoli o pori della pelle. Segue poi una fase infiammatoria  con papule rosse che possono diventare brufoli con la punta bianca o gialla. Esistono diversi tipi di acne. Tra questi c’è l’acne polimorfa giovanile: viene definita “polimorfa” perché sulla pelle di chi ne è affetto sono presenti contemporaneamente comedoni, papule e pustole.

    Info

    Descrizione: L’acne giovanile è uno dei tipi di acne più frequenti. Colpisce, in genere, tra i 12 e i 18  anni. Viene definita “polimorfa” perché sul viso del soggetto che ne soffre sono presenti contemporaneamente comedoni (punti neri e punti bianchi), papule (elementi infiammati) e pustole (brufoli con l’estremità superiore bianca o gialla).

    Cause: I soggetti affetti da acne giovanile presentano una maggiore sensibilità allo stimolo degli ormoni

    In generale tra le cause che possono dar vita all’acne si trovano: la familiarità (se uno dei genitori o entrambi hanno sofferto di acne); lo stress (l’acne può aggravarsi in caso di situazioni stressanti); l’uso di cosmetici coprenti.

    L’alimentazione non  è invece in causa.

    Sintomi: I sintomi sono rappresentati dalla presenza di comedoni, papule e pustole

    Diagnosi

    La diagnosi viene effettuata tramite una visita del dermatologo che evidenzi il polimorfismo delle lesioni e la costante presenza di un’importante produzione di sebo.

    Trattamenti

    Il trattamento di base consiste nel praticare il Micropeeling cioè utilizzare lozioni che aiutano la desquamazione cutanea eliminando papule e comedoni.

    Nei casi molto infiammatori si utilizza la Terapia Fotodinamica che spegne l’infiammazione ed evita le cicatrici.

    Nei casi di acne più severe si utilizza l’acido retinoico sia in lozione sia per via orale secondo le indicazioni del dermatologo. Questo derivato della vitamnia A promuove la guarigione dell’acne.

    Prevenzione

    Per chi soffre di acne sono raccomandabili alcuni comportamenti:

    – Detergere la pelle con prodotti non schiumogeni e non troppo di frequente.

    – Evitare l’uso di cosmetici in crema

    – Evitare di applicare qualsiasi crema compresa la crema solare

    – Ricordare di struccarsi completamente prima di andare a dormire per permettere alla pelle di respirare.

    – Indossare un abbigliamento non troppo aderente che intrappoli il calore e l’umidità e favorisca lo sfregamento e l’irritazione della pelle.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply