• 04 LUG 16
    • 0

    Fungo delle unghie o onicomicosi

    Sintesi

    Il fungo o micosi delle unghie (o onicomicosi) è l’infezione di una o più unghie dovuta alla presenza di particolari funghi. Questa infezione delle unghie può manifestarsi inizialmente con una piccola macchia bianca o gialla (ma può essere anche marrone o verde) che colpisce una porzione circoscritta dell’unghia. Se la micosi non viene trattata il fungo tende a diffondersi e a coinvolgere una porzione più ampia dell’unghia – l’unghia colpita diventa più spessa e può sgretolarsi o cadere, generando dolore e fastidio – e può arrivare a interessare anche le altre unghie.

    Info

    Descrizione:

    Le unghie dei piedi sono più frequentemente colpite di quelle delle mani perché l’ambiente caldo e umido presente nelle scarpe è la condizione migliore per permettere ai funghi di crescere e diffondersi. Inoltre le unghie dei piedi sono spesso danneggiate da traumatismi  esterni o per uso di scarpe strette o per attività sportiva. Sulle unghie già lesionate è più facile l’attecchimento di un fungo.

    Cause:

    Le infezioni fungine delle unghie sono generalmente causate da diversi funghi, tra cui Candida albicans, Trichophyton ed Epidermophyton. Anche muffe e lieviti (come l’Aspergillus) possono causare o potenziare il danno. Uno dei principali fattori di rischio è costituito dalla frequentazione di ambienti caldo-umidi e comuni, come gli spogliatoi delle palestre e le piscine.

    Sintomi

    I sintomi della micosi ungueale, in generale, comprendono:

    – – un aumento della fragilità e friabilità dell’unghia colpita;

    – la deformazione dell’unghia;

    – la lamina opaca e con differenti colori all’interno

    – un’infiammazione dei tessuti vicini all’unghia

    Le unghie infette possono inoltre sollevarsi e distaccarsi dal letto ungueale ( onicosi), causare dolore, emettere cattivo odore.

    Diagnosi

    Per effettuare la diagnosi di fungo delle unghie sarà necessario sottoporre l’unghia o le unghie colpite all’osservazione di un Dermatologo . Per confermare la diagnosi si preleva un frammento di unghia e si pone sotto il microscopio dove è possibile vedere gli elementi tipici dei funghi: ife e spore.

    Trattamento

    Per trattare i funghi delle unghie sono disponibili diverse opzioni tra cui scegliere, di volta in volta, in base alla gravità dell’infezione:

    Pomate antimicotiche da applicare  sull’area interessata dal fungo (possono essere utilizzate anche in abbinamento alla terapia orale);

    Crema a base di zolfo colloidale e acido salicilico ( Crema 2 S )

    Smalti antimicotici da stendere sull’unghia infetta (rimedio che viene solitamente preso in considerazione nel caso di infezioni moderate solo superficiali );

    Un innovativo trattamento – ancora non ampiamente diffuso – è la terapia fotodinamica: una luce intensa irradia l’unghia dopo che è stata trattata con un acido, eliminando l’infezione.

    Per favorire la penetrazione dei prodotti antifungini si esegue una fresatura della lamina , da ripetere ogni 15 giorni.

    Prevenzione

    Per prevenire lo sviluppo di micosi alle unghie e ridurre il rischio di infezioni ricorrenti, è bene praticare una buona igiene delle mani e piedi:

    – tenere il più possibile i piedi asciutti e puliti, evitando luoghi molto caldi e umidi, soprattutto se frequentati da più persone (come gli spogliatoi delle palestre e le piscine);

    – tenere le unghie corte, asciutte e pulite;

    – indossare calze che permettano ai piedi di traspirare e cambiarle spesso, soprattutto se i piedi tendono a sudare eccessivamente:

    – quando possibile, alternate le scarpe chiuse con scarpe aperte;

    – indossare guanti di gomma per proteggere le mani dalla sovraesposizione all’acqua;

    – non tagliare la pelle intorno alle unghie (per non facilitare l’accesso dei germi);

    – non camminare a piedi nudi negli spogliatoi e nelle docce di palestre e piscine;

    – in piscina ricordare di indossare le ciabatte;

    – non nascondere le infezioni fungine delle unghie sotto una mano di smalto: la presenza dello smalto contribuisce infatti a intrappolare l’umidità e a peggiorare l’infezione;

    – lavarsi bene le mani dopo aver toccato un’unghia infetta.

    Leave a reply →