• 01 LUG 16
    • 0

    Gonorrea

    Sintesi

    La gonorrea è una delle malattie sessualmente trasmissibili più diffuse a livello mondiale. È provocata da un batterio, Neisseria gonorrhoeae, in grado di infettare le vie uretrali nell’uomo e le vie uro-genitali nella donna. Per crescere e riprodursi questo batterio necessita di un ambiente caldo e umido e gli organi genitali femminili e l’uretra (sia nella donna che nell’uomo) sono l’ambiente ideale. L’infezione può però svilupparsi anche in altre sedi: bocca, gola, occhi e retto.

    Info

    Descrizione: Poiché la gonorrea a volte si presenta con scarsi sintomi , effettuare la diagnosi risulta piuttosto complicato e questo rende più facile il contagio. Se non trattata può avere conseguenze gravi: nelle donne può danneggiare le tube, causando infertilità, e aumentare il rischio di gravidanza ectopica. Nell’uomo può arrivare a provocare l’epididimite, un’infiammazione che, se non trattata, può portare alla sterilità.

    Cause: Il contagio avviene mediante rapporti sessuali non protetti – vaginali, orali, anali – con un partner infetto. L’infezione può anche essere trasmessa da madre a figlio durante il parto.

    Sintomi

    La gonorrea, soprattutto nelle donne, è spesso asintomatica. Quando i sintomi si presentano sono generalmente lievi e difficilmente distinguibili da altre infezioni che interessano vagina o vescica. Nonostante i sintomi spesso appaiano in forma lieve, le complicazioni possono però essere anche molto serie, e portare all’infertilità. Quando presente, la sintomatologia nelle donne comprende:

    • bruciore durante la minzione
    • aumento delle secrezioni vaginali
    • perdite di sangue tra un ciclo mestruale e l’altro

    Negli uomini i sintomi possono comparire in un arco di tempo piuttosto variabile – da due a trenta giorni dopo l’infezione. Comprendono, principalmente:

    • bruciore durante la minzione
    • perdite di colore tendente al bianco, giallo o verde dall’ uretra

    Può essere riscontrato inoltre dolore o gonfiore ai testicoli.

    Le infezioni rettali sono in genere asintomatiche ma possono manifestarsi, sia nell’uomo sia nella donna, con:

    • perdite
    • prurito anale
    • sanguinamento
    • movimenti intestinali dolorosi

    Diagnosi

    La diagnosi è generalmente più facilmente eseguibile negli uomini che nelle donne. Dal momento che spesso la gonorrea è asintomatica, per effettuare la diagnosi è necessario far ricorso a esami di laboratorio. I campioni da analizzare vengono prelevati con dei tamponi dalle parti del corpo infettate con più frequenza (cervice, uretra, retto, faringe).

    Può anche essere richiesto di sottoporsi all’esame delle urine: è sufficiente infatti questo tipo di esame per diagnosticare la gonorrea alla cervice o all’uretra.

    Il Bateterio può essere esaminato direttamente al microscopio, esame diretto, o coltivato in laboratorio, esame colturale.

    Trattamento

    Poiché la gonorrea è un’infezione batterica, il trattamento è a base di antibiotici: per ottenere i massimi risultati si utilizzano gli antibiotici che si concentrano nelle urine.

    Negli ultimi anni il Gonococco è diventato resistente a molti antibiotici per cui spesso si ricorre all’antibiogramma per scegliere l’antibiotico più idoneo.

    Prevenzione 

    Per prevenire l’infezione da gonorrea è necessario:

    • evitare rapporti sessuali occasionali
    • evitare rapporti sessuali con partner infetti
    • avere rapporti sessuali protetti
    • usare correttamente il preservativo
    Leave a reply →