• 20 SET 17
    • 0
    Macerazione piedi

    Macerazione piedi

    La Macerazione piedi è un evento abbastanza comune che si manifesta quando alcuni eventi si trovano in concomitanza.

    Questi sono :

    • Ipersudorazione
    • caldo-umido
    • indossare scarpe non traspiranti (es: stivali in gomma, scarpe antinfortunistiche ecc)
    • tenere i piedi in immersione in acqua per tempi lunghi
    • lavorare a temperature elevate ( forni, fornaci ecc)

    Macerazione

    La Macerazione avviene quando il contenuto d’acqua nello strato corneo è eccessivo e per le condizioni di temperatura ed umidità alta si sviluppano batteri in grado di esercitare un’azione di proteolisi sull’epidermide intera.

    Di solito la macerazione si verifica tra le dita dei piedi dove ristagna di più l’umidità, ma può estendersi anche al resto delle dita, alla vallo tra dita dei piedi e pianta o anche sui lati del piede.

    Pseudomonas e altri batteri proteolitici

    La disgregazione del tessuto non è causata dall’umidità/sudorazione ma dalla colonizzazione da parte di batteri proteolitici della pelle. Il batterio maggiormente in causa è lo Pseudomonas specie. Quseto batterio produce degli enzimi che digeriscono le proteine ( Proteasi) e quindi distruggono l’epidermide creando vaste erosioni.

    Altri batteri proteolitici si possono isolare dalla Macerazione come Proteus, Escherichia Coli, Clebsiella.

    Quando la colonizzazione è causata da Pseudomonas si nota che la macerazione assume il  colore verde e si sviluppa un odore particolarmente pungente.

     

    La sindrome del piede immerso ( immersion foot syndrome )

    In alcune condizioni il piede è tenuto a lungo in acqua o nel fango come avviene in alcuni lavori agricoli, di pesca o per i militari nelle trincee e altre occasioni.

    La sindrome del piede immerso causa macerazione diffusa , erosioni profonde, rischio d’infezione sia della pelle sia sistemica.

    In questi casi occorre intervenire con proprietà e tempestività.

    Macerazione da ipersudorazione

    L’ipersudorazione plantare è uno stato patologico per cui il piede viene bagnato da sudore indipendentemente dalla temperatura ambiente.

    La correzione dell’ Ipersudorazione Plantare non è facile e a volte occorre  bloccare i gangli nervosi lombari per farla recedere.

    Se è difficile curare l’ Ipersudorazione è invece più facile prevenire la Macerazione del piede operando come sotto riportato.

    Macerazione piedi: quale trattamento

     

    Cosa fare

    L’obbiettivo del trattamento è quello di asciugare, seccare la pelle per fare si che i batteri che causano la macerazione non abbiano più modo di proliferare.

    Per fare questo si utilizza il Gel Astringente a base di Cloruro d’Alluminio ( Gel Astringente) .

    Questo gel ha proprietà antisudorale, assorbente l’umidità e antibatterica. Si applica tra le dita piedi e dove è presente erosione macerazione.

    Per evitare che le dita vadano a contatto tra di loro e trattengano l’umidità e quindi la crescita batterica si applica una garza di cotone ( non di TNT) tra le dita dei piedi dopo il passaggio di Gel Astringente.

    La medicazione va rinnovata ogni giorno.

    Cosa non fare

    Occorre evitare di lavare o bagnare i piedi fino a riepitelizzazione avvenuta.

    Non somministrare antibiotici perchè i batteri in causa sono per lo più pluriresistenti.

    Non applicare creme perchè inumidiscono la pelle.

    Prevenzione

    Spesso è difficile operare una vera prevenzione perchè la Macerazione avviene nel corso di lavori/mansioni che prevedono l’uso di scarpe  antinfortunistiche, stivali, calzari militari ecc.

    L’impiego di Gel Astringente  al momento del dopolavoro ha comunque un’azione di prevenzione della Macerazione.

    Leave a reply →