• 10 DIC 15
    • 0

    Pitiriasi Versicolor: il fungo della pelle difficile da capire e vincere

    Pitiriasi Versicolor o fungo di mare

    La Pitiriasi versicolor si sviluppa soprattutto in autunno e in primavera, tuttavia, in queste stagioni la micosi spesso non viene riconosciuta perché le colonie sono mimetizzate con il colore della cute. Quando il paziente si espone al sole, per effetto sterilizzante dei raggi ultravioletti, le colonie muoiono, desquamano e lasciano la chiazza bianca come esito della loro presenza.
    Le chiazze bianche torneranno ad abbronzarsi col tempo. Il fatto che i pazienti si accorgano al mare di avere la Pitiriasi versicolor ha fatto denominare impropriamente questa micosi: fungo di mare.

    Cos’è la Pitiriasi Versicolor

    E’ una micosi, cioè un’infezione da funghi, che si sviluppa sul tronco di soggetti adulti. E’una delle più frequenti micosi umane.

    Ci si contagia?

    No, non è contagiosa. Infatti è frequente osservare tra coniugi uno solo affetto da Pitiriasi versicolor. Il fungo è infatti un saprofita, cioè un abitante comune della cute umana, e la crescita delle colonie è un effetto straordinario che avviene solo in alcuni soggetti e/o in particolari condizioni.

    La sterilizzazione degli indumenti

    Non è necessario sterilizzare gli indumenti utilizzati o la biancheria poiché il fungo vive e si sviluppa solo sulla cute umana. E’ sufficiente un semplice lavaggio.

    Come si presenta la Pitiriasi Versicolor

    Si manifesta con chiazze rotondeggianti, singole o unite, disposte principalmente sul tronco, che hanno colore differente a seconda dello stadio d’infezione. Possono essere del colore della cute, di colore roseo, marrone o bianco. In una stessa persona si possono vedere chiazze di vario colore: di qui il nome di versicolor (cambio di colore) dato a questa micosi. A volte le chiazze sono desquamanti in forma di forfora (Pitiriasi) Quando comincia la crescita dei funghi le colonie rotondeggianti possono assumere un colore roseo o mimetizzarsi con il colore della cute. Quando le colonie si distaccano per desquamazione o per trattamento o per esposizione al sole, la cute rimane più chiara. In questa fase è più facile identificare la micosi.

    Qual è la causa della Pitiriasi Versicolor

    E’ causata dalla crescita di lieviti appartenenti alla specie Malassezia.   Questi vivono normalmente all’interno dei follicoli piliferi nelle zone ricche di ghiandole come il tronco, in tutti i soggetti adulti. In condizioni particolari come il caldo umido, questi lieviti si sviluppano andando a colonizzare la superficie della pelle.

    La cura suggerita

    Si applica la sera Crema 2S a base di zolfo e acido salicilico sulle aree colpite dalle macchie estendendo l’applicazione alle zone vicine. Il trattamento si ripete per 7 sere consecutive. Si prosegue poi applicando la crema una sera ogni 15 giorni (due volte al mese) fino al momento dell’esposizione al sole in estate. Durante l’esposizione al sole la crema può essere sospesa perché il sole agisce da disinfettante contro i funghi.

    I farmaci antifungini

    Questi funghi sono molto sensibili ai farmaci antifungini da applicare sulla pelle (non si devono invece usare quelli per via orale) perciò è facile curare questa infezione. Tuttavia è consigliabile usare la Crema 2S perché oltre all’azione antifungina unisce l’azione pro desquamante che accelera il distacco delle colonie fungine dalla pelle. Inoltre, essendo il trattamento prolungato nel tempo, è meglio non sottoporre la nostra pelle ad una terapia farmacologica quando esiste l’alternativa naturale.

    Come mantenere il controllo sulla Pitiriasi Versicolor

    La Pitiriasi versicolor tende a recidivare una volta smesso il trattamento. Per mantenere lontana la micosi occorre,  applicare la Crema 2S una sera ogni 15 giorni (due volte al mese) per non far crescere le colonie sulla cute. Il trattamento va ripreso con due applicazione al mese appena terminata l’esposizione al sole. Si può sospendere il trattamento se per due anni consecutivi non sono più apparse le macchie bianche.

    La Pitiriasi Versicolor e le chiazze bianche: un paradosso

    Le macchie bianche, che sono molto evidenti soprattutto durante l’estate quando la pelle è abbronzata, richiamano l’attenzione del soggetto che si considera malato. Paradossalmente le chiazze bianche sono l’esito in guarigione del fungo. Tuttavia il soggetto non è mai guarito completamente perché i funghi  rimangono presenti all’interno dei follicoli piliferi e possono ricolonizzare la pelle.

    Conclusione

    Il fungo di mare è molto comune e provoca la formazione delle inestetiche macchie bianche difficili da eliminare. Tuttavia seguendo il trattamento proposto, è possibile liberarsene e mantenere sotto controllo l’infezione che non è contagiosa.

    Leave a reply →