• 16 MAG 16
    • 0
    Dermatite Seborroica (DS)

    Dermatite Seborroica (DS)

    Dermatite Seborroica (DS): il trattamento naturale secondo DermaClub

    La Dermatite Seborroica (DS) è una delle più frequenti e conosciute dermatiti.
    Le due varianti sono:

    • DS del capillizio
    • DS del corpo

    DS del capillizio

    si manifesta principalmente con forfora perciò è comune ritenere che DS e Forfora siano la stessa cosa.

    In realtà la Forfora, cioè la desquamazione a piccole lamelle bianche, può essere provocata anche da fattori esterni.

    Questi principalmente sono:

    • Uso di shampoo aggressivo
    • Risciacquo inadeguato
    • Lavaggi frequenti
    • Abitudine a grattare il cuoio capelluto durante il lavaggio
    • Cosmesi per i capelli (lozioni, frizioni)
    • Trattamenti dal parrucchiere (tinture, messa in piega ecc)
    • Eccessiva asciugatura ad aria calda

    In questi casi è sufficiente rimuovere le cause e la Forfora scompare.

    La DS, a differenza della Forfora semplice, è invece un disordine di maturazione e desquamazione dello strato corneo, cioè un vero e proprio stato patologico cutaneo minore.
    Le cause sono quindi da ricercare nell’individuo e sono principalmente la predisposizione genetica e fattori ambientali quali stress e stagionalità.
    La DS peggiora se sottoposta ai fattori esterni prima citati ma, a differenza della Forfora semplice, non guarisce eliminandoli.
    La DS del capillizio è poco visibile in chi ha i capelli.
    Ci si accorge della DS per la presenza sui capelli o sugli abiti della Forfora, cioè di lamelle argentine che si sono distaccate dal cuoio capelluto.
    Di solito, ma non necessariamente, il soggetto avverte prurito ed è spinto a grattarsi.

    Nei soggetti calvi e nelle forme più gravi di DS si possono scorgere placche aderenti composte da squame giallastre.

    Oltre che dalla desquamazione con lamelle color argento la DS è caratterizzata dall’arrossamento del cuoio capelluto e dalla presenza di prurito

    Di norma la DS del capillizio non dà particolari disturbi e infastidisce solo per la continua presenza di Forfora sui capelli o vestiti.
    In alcuni casi invece la DS è molto pruriginosa e induce un grattamento continuo fino a causare la caduta dei capelli per traumatismo degli stessi.
    Appaiono pertanto alcune aree con diradamento dei capelli ed escoriazioni provocate del grattamento.

    A volte la DS interessa tutta l’area coperta dai capelli e si interrompe lungo la linea dell’attaccatura

    In altre condizioni la DS del capillizio si estende al di fuori dell’attaccatura dei capelli rendendosi così particolarmente visibile e quindi ancor più fastidiosa.

    DS del capillizio variante infantile

    La DS del capillizio ha una variante che compare nei primi mesi di vita e può protrarsi per alcuni anni. E’ chiamata popolarmente Crosta Lattea. Spesso nel lattante la DS del capillizio o Crosta Lattea compare ancor prima della crescita dai capelli.
    Si manifesta con chiazze formate da squame aderenti tra di loro, di colore giallastro e non rimovibili La DS non da particolare fastidio al neonato quando i capelli sono ancora radi mentre nel bambino crea prurito e la cura è la stessa della forma dell’adulto.

    La DS del corpo

    La DS si manifesta in aree ben definite come quelle rappresentate nella figura

    Volto

    L’area del volto è quella più frequentemente interessata.

    Sul volto la DS compare principalmente intorno alle pieghe tra il naso e le guance estendendosi agli zigomi e alle sopracciglia.
    Spesso interessa anche il naso e la fronte.

    Orecchie

    Il padiglione auricolare può essere sede di DS ma più frequentemente la DS compare nel condotto uditivo esterno.

    Si forma la cosiddetta Dermatite del Condotto Uditivo Esterno che si manifesta con prurito e desquamazione in questa sede. Questa particolare localizzazione della DS è interpretata, di volta in volta, come eczema allergico o come micosi e di conseguenza trattata erroneamente con cortisone o antimicotico mentre la cura corretta è quella della DS.

    Torace

    La zona presternale e interscapolare sono sedi di DS molto comuni.

    Pieghe

    Le pieghe più comunemente interessate dalla DS sono la piega ascellare, quella inguinale e quella interglutea.

    Nelle pieghe la DS perde la componente desquamativa per assumere quella eritematosa (rossa) ed essudativa umida) .

    Occasionalmente può essere interessata anche la piega retroauricolare che diviene particolarmente umida e tende a fissurarsi.

    Genitali

    Sia i genitali maschili sia quelli femminili compreso l’area del pube possono essere interessati dalla DS con arrossamenti desquamazione e prurito

     

    Dermatite Seborroica: cause

    La DS non è considerata una malattia ma uno stato d’instabilità della crescita delle cellule dell’epidermide. Le Cellule dell’epidermide di regola crescono in modo da formare uno strato corneo compatto con un perfetto equilibrio tra perdita di cellule per desquamazione e sostituzione delle cellule perdute.

    Nella DS invece questo equilibrio è perso e le squame cornee si accumulano una sull’altra fino a formare veri e propri pacchetti o fazzoletti di squame che quando si distaccano sono ben visibili soprattutto sui capelli o sui vestiti.
    Alla desquamazione alterata si associa sempre uno stato d’infiammazione della cute che appare arrossata.

    Desquamazione a “pacchetto” della DS

    Le cause di questa instabilità non sono note .
    Quando la DS regredisce o per trattamento o spontaneamente la cute torna perfettamente normale.

    Dermatite Seborroica: fattori scatenanti e peggiorativi

    La DS può essere scatenata, in chi è predisposto a questo disturbo, da molti fattori tra i quali i più accreditati sono:

    • Stress psicofisico
    • Cambiamento di stagione
    • Malattie intercorrenti
    • Uso di farmaci e/o droghe

    Lo stress psicofisico è probabilmente il principale scatenate o peggiorativo della DS nei soggetti predisposti. Negli stessi soggetti la DS è un ulteriore fattore di stress che aggrava a circolo vizioso la manifestazione cutanea.

    Il cambiamento di stagione tra estate ed autunno e tra inverno e primavera sono momenti peggiorativi ben noti ai pazienti che soffrono di DA

    Alcune malattie sono segnate dalla comparsa o aggravamento della DA come il Morbo di Parkinson e l’AIDS anche se è poco chiara l’associazione tra malattia e DS

    Alcuni farmaci certamente peggiorano la DA come ad esempio i beta bloccanti utilizzati per controllare la pressione alta. Anche il cortisone ed alcune droghe agiscono in senso peggiorativo.

    Dermatite Seborroica: cosa fare non fare

    Per il trattamento della DS frequentemente viene prescritto il Cortisone.

    Il Cortisone in realtà è da considerarsi come un induttore di DA tuttavia alle prime applicazione esercita un’azione sorprendentemente positiva.
    Utilizzando il Cortisone si incorre nei problemi già esposti per la Dermatite Atopica o per la Psoriasi ( vedi documenti relativi )
    In pratica il Cortisone induce una dipendenza per cui occorre utilizzarlo sempre più spesso per ottenere lo stesso risultato.
    Alla sospensione del Cortisone si ha inevitabilmente l’effetto “ Rebound” cioè un peggioramento della DS. Inoltre esso produce danni alla pelle come atrofia, dilatazione dei vasi, crescita dei peli ecc.
    Pertanto il Cortisone non andrebbe mai utilizzato nella DS.

    Un altro farmaco prescritto per la DS è l’antimicotico della categoria degli imidazolici come econazolo, miconazolo, chetoconazolo ecc.
    L’impiego di un antimicotico nella DS è dovuto ad una teoria che vuole che siano i funghi della pelle (genere Pityrosporum) a causare il disturbo. Questa teoria è poco accreditata e gli antimicotici hanno scarsa capacità di cura.

    Dermatite Seborroica: le cure naturali proposte da DermaClub

    Per curare la DS non è necessario ricorrere ai farmaci infatti essa risponde bene all’esposizione solare e all’applicazione di zolfo e acido salicilico.
    Il sole esercita un’indubbia azione anti DS così come è positivo per la Psoriasi e la Dermatite Atopica mentre le lampade UV spesso sono irritanti e peggiorative.

    Lo zolfo esercita insieme all’acido salicilico una potente azione anti DS. Occorre utilizzare una crema evanescente priva di vaselina  contenente zolfo colloidale ed acido salicilico in forma pura e a bassa concentrazione  da applicare una volta al giorno in poca quantità e con lungo massaggio. DermaClub consiglia Crema 2S.
    Se la DS è al capillizio, di solito è sufficiente applicare Crema 2S una sera la settimana, in poca quantità e con molto massaggio, e lavarsi i capelli la mattina successiva.

    Come shampoo è consigliato un prodotto non schiumogene a veloce risciacquo come Dermictiol Shampoo.

    I lavaggi devono essere comunque veloci senza frizionare il cuoio capelluto con lo shampoo e l’asciugatura deve essere preferenzialmente eseguita con telo di spugna di cotone. In questo modo si riduce lo stress causato dal lavaggio dei capelli e si acquieta la DS del capillizio.
    Per tutte le altre parti del corpo interessate dalla DS,  compreso il condotto uditivo esterno, il trattamento consiste nel massaggiare Crema 2S alla sera sulle aree interessate da DS.

    Una volta ottenuta la remissione della DS la Crema 2S può essere sospesa e ripresa in caso di iniziali segni di recidiva.
    Qui di seguito alcuni esempi di trattamento della DS con Crema 2S.

    Leave a reply →